lunedì 14 luglio 2008

Ken è sempre un figo....



…e al diavolo ogni titolo intellettualoide o pseudo-serioso.

Ieri sera me ne sono andato al cinema a vedere la Leggenda di Hokuto, primo di una serie di cinque film (se non erro) che dovrebbero ripercorrere le gesta della vecchia serie animata.

Ammetto che dal lato grafico son rimasto con l’amaro in bocca. Gente come Miyazaki, Kon o Otomo ci hanno viziato troppo; trovare, perciò, un animazione più vicina a quella da serie tv che da lungometraggio di serie A sicuramente non ti soddisfa.
I personaggi, seppur fedeli alla classica caratterizzazione, creando il giusto mix tra grafica del manga e disegno della serie tv, diventano spesso approssimativi.
Per un film d’animazione che esce nel 2008 ci si aspettano scene esaltanti, si vuole essere stupiti, trovare nello schermo l’inaspettato, mentre qui ci si ritrova con la sensazione di un prodotto più da piccolo schermo o da homevideo.

Ma…

Cavolo, è Ken!
La trama potrebbe essere la diretta prosecuzione del vecchio lungometraggio. Ne “La leggenda di Hokuto” Ken si ritrova a lottare contro Sauzer.
La trama la conosciamo, a parte per l’inserimento di due personaggi originali che, collegano i fratelli di Hokuto all’isola degli Shura.
Eppure, nonostante si conosca già cosa succederà nel fotogramma successivo dopo un po’ ti ritrovi preso dalla vicenda.
Mi son ritrovato impigliato in quei sentimenti facili, negli ideali forti e decisi, estremi, che conducono la strada dei personaggi.
Non puoi non fare il tifo per Ken, provare ammirazione per Toki, avere rispetto per Roul…voler pestare Lin!
Kenshiro muove vecchie corde, corde che non suonavano da troppo tempo. È l’infanzia che riemerge. Ti rendi conto della limitatezza dell’opera ma non importa e, con il sorriso, continui a guardare.

E, per un attimo, ti scappa dalle labbra un piccolo “uattà!” che vorresti urlare come un tempo.

E poi dicono che i cartoni giapponesi fan diventare violenti.
SP

2 commenti:

Claudio Cerri ha detto...

Ho letto bene del primo lungometraggio di Ken! E mi hai fatto venire voglia di andare al cinema a vederlo! Mi sembrava pero' che fossero 6 i film... anche se non tutti destinati alle sale ma alcuni solo al mercato OAV..
Pero' non son mica sicuro..

sTUDIOpAZZIA ha detto...

in realtà non so bene nemmeno io come si struttura il progetto

ho letto di alcuni lungometraggi incentrati su Toki e Roul, per esempio
ma non son sicuro siano compresi in questo ciclo

intanto ieri sera mi son divertito