venerdì 17 marzo 2017

Bambini - la mia prima autoproduzione


Questa è la copertina del mio primo fumetto autoprodotto.
Si intitola semplicemente "Bambini".
E' una raccolta di storie brevi disegnate tra la fine del 2015 e la fine di febbraio di quest'anno. Alcune non le ho ancora mostrate e sono state disegnate appositamente per la realizzazione di questo volumetto.

L'indice:
-Cacca; (inedita) 4 pagine, racconto di come è iniziata l'amicizia tra Marco e Cerotto.
-X Casa.
-Cerotto + Silvia.
-zorro; (inedita) 3 pagine, in cui si parla di vestiti di carnevale.
-L'estate dei Bambini.
-Simone; in cui solo ora mi accorgo di aver sbagliato il nome del personaggio nell'episodio (!).
-(tavola autoconclusiva) in cui protagonista è il tempo di un bambino.
Bonus: la riproposta della primissima striscia di bambini in due pagine.

Perchè questa autoproduzione?
Perchè da tempo sentivo il desiderio di avere tra le mani un fumetto mio fino in fondo. Con tutti i suoi limiti ma anche con il mio bisogno di raccontare. Amo disegnare i miei fumetti. Odio disegnare i miei fumetti. Ho voglia che più persona li possa leggere, sperando che qualcosa arrivi.
Ho cercato di essere il più onesto possibile.

Per chi fosse interessato ad avere una copia mi può scrivere una mail con oggetto "Bambini".

sp



lunedì 5 dicembre 2016

La proposta di Ale


Se volete scoprire la proposta di Ale cercate Bar-Man e DamiGianna la ragazza Gozzoviglia.

giovedì 17 novembre 2016

Buon compleanno Mr. Moore


1) Nel 1977 Alan Moore è sposato da poco, ha una figlia in arrivo e un lavoro che non lo soddisfa. Nonostante la situazione difficile decide di tentare la carriera di autore di fumetti professionista.
[fonte: Alan Moore: Storyteller di G. S. Millidge]

2) Nel 1993, nel giorno del suo quarantesimo compleanno, Alan Moore afferma di volersi dedicare alla magia e di essere un mago. Forma una società segreta con l'amico Steve Moore (nessuna parentela).
[fonte: Alan Moore: Biographic di G. S. Millidge]

3) Nel settembre 2016, alla presentazione del suo secondo romanzo Jerusalem, Alan Moore dichiara di essere in procinto di lasciare la scrittura di fumetti per esplorare nuovi spazi dell'Arte.
[fonte: intervista per The Guardian del 8 settembre 2016]

venerdì 11 novembre 2016

L'Estate dei Bambini (24 Ore 2016)

Quello che segue è un fumetto realizzato durante la 24 Ore del 10 e 11 settembre.
Originariamente, nell'arco delle 24 ore, non sono riuscito ad inchiostrare tutte le tavole lasciando le ultime a matita. Ho voluto ultimare anche le ultime pagine e ne ho approfittato per sistemare qualche particola qui e là.
L'ho fatto perchè devo ammettere che, pur con tutti i suoi limiti, è un fumetto che mi piace. Almeno per ora.
Buona lettura

sp

(per chi ne avesse la curiosità qui trovate la storia nella sua forma originale: https://www.facebook.com/pg/ventriquattroorecomics/photos/?tab=album&album_id=669309443233450)














giovedì 10 marzo 2016

Pubblicità: INKUBO – CONCORSO 2016


(questa la mia illustrazione per promuovere il concorso di Rovigo Comics 2016)


 "Siamo lieti di annunciare il CONCORSO A FUMETTI per autori esordienti associato alla manifestazione Rovigo Comics 2016, dal tema “INKubo”.


Il tema di questo concorso è “l’incubo”. L’incubo può trasmettere ansia, paura, dubbio, senso di vuoto, panico, disgusto… può essere un mostro, un ladro, una macchina, un lago o un gatto nero che ci si posa sul petto per impedirci di gridare e di ritornare alle sicurezze del nostro mondo. Da qui nasce l’idea di “INKubo”: un’occasione per guardare in faccia i propri demoni e affrontarli, mettendoli nero su bianco, ben rinchiusi dentro i contorni delle vignette.
Si richiede quindi di realizzare non solo storie che spaventino, ma soprattutto storie che scavino dentro al subconscio di ognuno per mettere in discussione ogni certezza fino a capovolgere la percezione stessa della realtà."



Rovigo Comics
(il disegno originale)