mercoledì 20 novembre 2013

E Quando Giunse Quel Momento... (Parte Ultima)




E così ecco il finale di questa storia. Non aggiungo altro se non che ogni commento sarà apprezzato.
In oltre ho aperto una pagina in cui potete trovare tutte e sei le parti.

sp

6 commenti:

Gatto ha detto...

Ogni volta che leggo qualcosa di tuo ne rimango sempre affascinato.
Ed è sempre un piacere quando vedo che hai fatto un nuovo post, quindi...non smettere =)

Claudio Cosentino ha detto...

Così come si conclude la tua storia, io posso solo commentare

Niente, non ho niente da dire...

se non fosse solo per una cosa.

Ottimo ;)

enrico -kelith- ha detto...

Mi son riletto d'un fiato la storia, dall'inizio alla fine.
La mia impressione è che tu sia riuscito a girare una specie di romanzo di formazione "deviato" in cui il personaggio non trova riscatto ma va incontro all'inevitabile maledizione. Noi già lo sappiamo che impazzirà e vedere il suo destino tracciato nella sua ineluttabilità è quasi doloroso.

"Cosa hai visto là dentro?""Non ho visto niente..."
In questo scambio ho visto due cose, entrambe dette dalla parte ancora lucida di Alex:
1) "Non ho visto niente..." è l'ultimo disperato grido della sanità mentale di Alex che cerca di autoconvincersi che non ci sono omini verdi e donne vestite di nero.
2) "Non ho visto niente..." è la risposta più vera che Alex può dare. Non ha visto niente che possa fare del bene alla sua vita, al suo futuro. Ha trovato qualcosa che lo annichilerà.

Queste, ovviamente, sono solo impressioni e chissà quanto ho cannato il reale messaggio che volevi mandare. Le ho scritte solo per farti capire quanto io apprezzi le tue fatiche e quanto loro mi dicano.

Per finire: vaf$%&£@#o.

ale ha detto...

ora posso morire senza più debiti col mondo.

sTUDIOpAZZIA ha detto...

@gatto: ok! cercherò di non smettere. Grazie.

@Claudio: allora la mia unica parola al tuo commento sarà grazie.

@kelith: vedo che ti hanno detto un sacco di cose. bene.
non ho dato alcun messaggio. ho voluto raccontare una storia di alex (il primo passo nella follia) il più onestamente possibile. ogni impressione è più che corretta.
ah, dimenticavo, vaf$%&£@#o anche a te.

@ale: ecco,allora muori.

sp

cooksappe ha detto...

WOW