mercoledì 24 ottobre 2012

L'ennesima ultima 24 ore di essepì

Ecco il prodotto finito della mia 24 ore. La soddisfazione sta nell'essere riuscito a portare a casa le 24 tavole entro i tempi. Fino ad un paio di ore dalla fine ero nel panico più totale, "NON CE LA POSSO FARE", ed invece eccole le qua. Certo, a rivederle ore a mente un lucida proprio proprio decenti non mi sembrano ma è molto più di quel che credevo sarei riuscito a fare. Ammetto che non son riuscito a metterci tutto quel che avevo in mente e che, alcuni passaggi, non son venuti, ma questa è la 24 ore e accetto la storia per quel che è.









La 24 ore è sempre un'esperienza potente. In cui ci si ritrova ad affrontare se stessi in resistenza. Allo stesso tempo è un momento ( un momento che dura 24 ore) in cui si crea un gruppo. Un saluto a tutti quelli che ci hanno fatto il piacere di partecipare.
sp



5 commenti:

enrico -kelith- ha detto...

I'll be there the next year.

Andrea Turel Caccese ha detto...

Da quanto ho visto fin'ora, un sacco di gente ha optato per il tema "blocco dello scrittore. Ma essendo la rapsodia alla base di tutto , non posso che confermare la tua bravura anche nella confusione del momento. Dai, che l'anno prossimo starai a lamentarti ancora di più e la farai lo stesso.... bwahahah...

Gatto ha detto...

Mi è piaciuta un sacco la tua storia! ^^
...spero un giorno o l'altro di poter partecipare anche io a questa follia della 24 ore =P

lupi ha detto...

io sono bravissima a suggerire storie che, no, guarda, grazie ma no.

sTUDIOpAZZIA ha detto...

@kelith: mi pare il minimo!

@turel: che mi lamenterò di più è dato di fatto. ha sorpreso anche me vedere la 24 ore di Dinky e trovare certe somiglianze. ma quest'anno è andata così.

@gatto: storia? quale storia!?

@lupi: beh, se vuoi suggerisci, poi si fa sempre a tempo a dir di no.

sp